Alloggi a canone calmierato

Gli alloggi a canone calmierato sono destinati a famiglie residenti od aventi attivita' lavorativa nei comuni della Regione Emilia Romagna. Per l'accesso a questi alloggi è previsto un limite reddituale massimo, ma occorre anche dimostrare di avere la capacita' reddituale di fare fronte agli obblighi assunti con il contratto di locazione.
I canoni di locazione sono calcolati sulla base dei parametri previsti dagli accordi territoriali dei canoni Concordati, cosi' come la durata contattuale e' quella prevista per gli stessi, cioe' tre anni oltre  proroga di diritto di ulteriori due anni.
I bandi di accesso degli alloggi a canone calmierato di proprieta' pubblica sono gestiti dai Comuni, od in alcuni casi su delega degli stessi dalle ACER competenti territorialmente, che ne curano anche la gestione del  rapporto contrattuale.
I proprietari di alloggi privati possono mettere a disposizione il proprio patrimonio per il canone calmierato ottenendone vantaggi di carattere fiscale ed economico come corrispettivo del contenimento dei canoni.