Consigli e link utili

Consigli e buone pratiche

Attestato di Prestazione Energetica (APE)

ape.pngL'Attestato di Prestazione Energetica (APE) rappresenta l’etichetta energetica di un immobile.

In Italia l’APE è stato introdotto con il D.Lgs 63/2013 in sostituzione dell’Attestato di Certificazione Energetica (ACE) in vigore dal 2005 (D.Lgs. n.192/2005).

Dal 1 ottobre 2015 sono entrati in vigore i nuovi Decreti 26 giugno 2015che definiscono i Requisiti Minimi, le Linee Guida per la Certificazione Energetica e i nuovi schemi di Relazione Tecnica (Gazzetta Ufficiale n. 162 del 15 luglio 2015).

I nuovi decreti hanno introdotto importanti novità nel campo della certificazione energetica sia per quanto riguarda la metodologia di calcolo, sia per quanto riguarda le prescrizioni in materia di prestazioni energetiche, che prevedono oggi il rispetto di requisiti più stringenti e diretti alla realizzazione di Edifici ad Energia Quasi Zero (NZEB), come richiesto dalla Direttiva comunitaria 2010/31/UE.

L’APE rappresenta la valutazione della prestazione energetica di un immobile, che viene espressa tramite un indice di prestazione globale che viene messo a confronto non più con valori tabellati, ma partendo da un edificio di riferimento.

La prestazione energetica degli edifici è determinata sulla base della quantità di energia necessaria annualmente a soddisfare le esigenze legate a un uso standard dell’edificio, tenendo conto dell'energia primaria utilizzata per il riscaldamento, il raffrescamento, per la ventilazione, per la produzione di acqua calda sanitaria e, nel settore non residenziale, per l’illuminazione, gli impianti ascensori e scale mobili.

RICORDA: dal 21 febbraio 2014 (L n 9/2014) l'APE è obbligatorio non solo per edifici di nuova costruzione, ristrutturazioni o riqualificazioni, ma anche per vendere o affittare un immobile esistente. Al momento della stipula definitiva del contratto di vendita o locazione, l’Attestato deve essere obbligatoriamente allegato, pena sanzioni (non più nullità del contratto stesso) a carico di entrambe le parti. L’Indice di prestazione dell’involucro, globale e la classe energetica devono inoltre essere indicati anche negli annunci immobiliari.

Vai alla notizia della Agenzia Efficienza Energetica

Climatizzatori

I climatizzatori sono apparecchi utilizzati per raffrescare e per riscaldare gli ambienti. Di solito integrano gli impianti di riscaldamento tradizionali e, in zone con inverni miti, possono anche sostituirli.

Impiegano tecnologie molto efficienti, e il loro utilizzo è incentivato da varie iniziative governative.

Sono commercializzati insieme ai grandi elettrodomestici e sono disponibili in una vasta gamma di modelli che differiscono per potenza, consumi e principio di funzionamento. Possono essere mobili o fissi e, per entrambi, troviamo la versione monoblocco o split, con o senza tecnologia Inverter .

Di seguito trovate alcuni suggerimenti, per orientarvi nella scelta del modello più adatto a soddisfare le diverse esigenze e per ridurre al minimo i consumi di energia di questo elettrodomestico.

 Consigliamo di affidarsi a un tecnico specializzato che, dopo aver eseguito un sopralluogo, saprà indicare la soluzione migliore. 

Curiosità

L'acquisto di un condizionatore di classe energetica alta, A+, A++e A+++,  comporta sì una maggiore spesa iniziale, ma anche in un risparmio sulla bolletta elettrica e una riduzione delle emissioni di CO2.
Ad esempio, l'acquisto di un condizionatore di efficienza energetica classe A rispetto a uno di classe C permette di risparmiare circa il 30% annuo sui consumi di elettricità e quindi di ridurre del 30% anche le emissioni di CO2.
Nella tabella, riportiamo per classe di efficienza energetica i consumi di energia elettrica di un condizionatore split da circa 6kW, capace di raffreddare 2 o 3 stanze per un totale di 40m2 , utilizzato per 8 ore al giorno nei tre mesi estivi.
I minori consumi di energia elettrica di un modello classe A rispetto a un modello classe B fanno recuperare il maggior costo iniziale in circa tre anni.

Vai alla notizia della Agenzia Efficienza Energetica

Link Utili

Bonus sociale gas e bonus sociale per l’energia elettrica, rivolti alla famiglie che versano in condizioni di disagio economico

Dedicato all’invio telematico all'Enea della documentazione necessaria per usufruire delle detrazioni fiscali del 65% per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente prorogate nella misura del 65% fino al 31 dicembre 2017 e nella misura del 70 % e 75%, per interventi realizzati su parti comuni di edifici condominiali, sino al 31 dicembre 2021.

Mira a migliorare il comportamento energetico degli edifici attraverso lo sviluppo di tipologie innovative di tegole in grado di aumentare la ventilazione sottotegola.

Strumento di condivisione delle buone pratiche in materia di ambiente e clima adatte ad essere replicate e trasferite

  • Agenzia nazionale efficienza energetica logo

Un sito dedicato al Risparmio e all'Efficienza Energetica per aiutarti a ridurre i consumi di energia nella tua casa e nel tuo condomìnio; a migliorare l'efficienza energetica della tua Azienda; a diventare una Pubblica Amministrazione energeticamente efficiente. 

  • Enea logo

L'ENEA è l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, "ente di diritto pubblico finalizzato alla ricerca e all'innovazione tecnologica, nonché alla prestazione di servizi avanzati alle imprese, alla pubblica amministrazione e ai cittadini nei settori dell'energia, dell'ambiente e dello sviluppo economico sostenibile" 

  • lemon-logo

Less Energy More OpportuNities significa risparmiare denaro ed energia, migliorare gli ambienti di vita e creare valore a 360°. La sfida di Lemon è di intervenire su 622 abitazioni di edilizia sociale nelle province di Reggio Emilia e Parma con un progetto sostenibile di riqualificazione energetica.

  • Comune di Correggio

“Corr.Ente”: a Correggio un progetto su come risparmiare sulle bollette.