Consigli e link utili

Consigli e buone pratiche

SCOPRI COME RIDURRE I CONSUMI E MIGLIORARE L'EFFICIENZA ENERGETICA DELLA TUA ABITAZIONE

E' on line il portale finanziaria 2016 per l'invio a ENEA delle pratiche per i lavori conclusi nel 2016.
Scegli gli  interventi più convenienti da fare sull’edificio e sugli impianti, e segui i suggerimenti per diminuire i consumi di energia dei tuoi  elettrodomestici. Con poco impegno vedrai diminuire il costo delle bollette e contribuirai a ridurre il consumo di combustibili fossili, che sono disponibili in quantità limitata e causano danni all’ambiente e alla nostra salute.Se decidi di intervenire approfitta delle detrazioni fiscali messe a disposizione dallo Stato.
Vai alla pagina del portale dell'Agenzia Nazionale Efficienza Energetica

impianti termici

 Per far funzionare gli impianti di riscaldamento e raffrescamento e per produrre acqua calda sanitaria usiamo oltre l’80% dell’energia che consumiamo ogni anno nelle nostre case.

consumi % settore residenziale

 Questa percentuale può aumentare o diminuire di molto in funzione della zona climatica di appartenenza e di scelte personali come le ore di accensione, la temperatura che si mantiene nei locali e la tipologia di impianto che abbiamo installato. 

Ma una precisa regolazione e una corretta manutenzione consentono di ridurre sensibilmente i consumi di questi impianti e con essi anche la spesa che sosteniamo per farli funzionare. E non solo.  Un impianto ben tenuto è più sicuro e inquina di meno, perché emette nell’atmosfera una minore quantità di gas che hanno effetti negativi sull’ambiente e sulla nostra salute.

Per far sì che vi sia l’impegno di tutti, esiste da anni nel nostro Paese una normativa - in continua evoluzione per adeguarsi alle direttive dell’Unione Europea e alla disponibilità di tecnologie sempre più efficienti che regola l’esercizio, il controllo e la manutenzione degli impianti termici.

Sono due gli ultimi aggiornamenti in materia, che riguardano sia tutti noi cittadini sia gli addetti ai lavori :

• il D.P.R.16 aprile 2013, n.74 - entrato in vigore il 12 luglio 2013 - che definisce i criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua per usi igienici e sanitari
• il D.M. 10 febbraio 2014 - che introduce e definisce il nuovo modello di libretto di impianto per la climatizzazione degli ambienti e il rapporto di controllo di efficienza energetica. 

Per meglio chiarire l'attuale normativa L'ENEA ha realizzato, in collaborazione con Adiconsum, Assoclima, Assotermica, Confartigianato, Federconsumatori, Unione consumatori e il Salvagente, per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, una guida disponibile on-line e rivolta sia ai cittadini sia agli addetti ai lavori.  

                  

Scarica la Guida per l’esercizio, controllo e manutenzione degli impianti termici 

e scopri quale è la temperatura ideale da tenere in casa, come e quando eseguire i controlli di efficienza energetica, i limiti di emissioni consentiti, e per le caldaie, chi è e quali sono i compiti del responsabile dell’impianto, che cos’e il libretto d’impianto, chi esegue e come avvengono le ispezioni,ecc..

Vai alla pagina del portale dell'Agenzia Nazionale Efficienza Energetica

apparecchi elettronici

apparecchi elettronici

Se devi acquistare un nuovo televisore, leggi l’etichetta energetica che lo accompagna. Ti aiuterà a valutarne i consumi.
La sostituzione di un elettrodomestico acquistato 10 anni fa con uno nuovo di classe A+++ fa ridurre i consumi del 50%

  stand-by

 Per ridurre i consumi di televisione, videoregistratore, elettori cd  basta spegnerli usando il pulsante principale dell’apparecchio.
Taglierai i consumi di elettricità dal 5 al 10%, perché un apparecchio   lasciato in standby, con la lucina  rossa accesa, consuma elettricità. computer

Ricorda

Il maggior quantitativo di energia consumata in una abitazione è dato dagli  apparecchi lasciati in stand-by.
Ad esempio, un televisore acceso per tre ore al giorno, lasciato in modalità stand by durante le rimanenti 21 ore, consuma circa il 40% dell’energia necessaria al suo funzionamento.

Vai alla pagina del portale dell'Agenzia Nazionale Efficienza Energetica

riduci i consumi della tua casa

Una buona parte dell’energia che serve a riscaldare una  casa durante la stagione invernale, viene dispersa dalle pareti, dal tetto e dalle finestre.
Per ridurre le dispersioni  di calore puoi eseguire degli interventi di isolamento termico, che se ben progettati possono farti risparmiare fino al 40% sulle spese di riscaldamento.

Casa 

IMPIANTI TERMICI
CLIMATIZZATORI 
PARETI    FINESTRE e INFISSI

Il costo dell'investimento rientrerà in tempi brevi, grazie alla riduzione del costo della bolletta e grazie agli incentivi statali che danno la possibilità di detrarre parte delle spese sostenute.
Vai alla pagina del portale dell'Agenzia Nazionale Efficienza Energetica