Idoneità dell’alloggio

Logo Acer RE
Comune di Reggio Emilia

A CHI RIVOLGERSI

(Per gli alloggi situati nel Comune di Reggio Emilia)
ACER Reggio Emilia 
SOLO SU APPUNTAMENTO
da richiedere telefonicamente Tel. 0522/236904
lunedì, mercoledì e venerdì 08.00 - 14.00
martedì e giovedì 08.00 - 17.30

sul sito

 


Le pratiche si effettueranno
martedì,  14.30 - 17.00
mercoledì 08.30 - 12.00
venerdì,  14.30 - 17.00
allo Sportello M Ufficio Manutenzione  di ACER
via della Costituzione, 6
42124 Reggio Emilia
Tel. 0522/236904
Fax 0522/236699
idoneita.alloggi@acer.re.it

MODULISTICA

Il certificato di idoneità dell'alloggio (che ha validità di 6 mesi) attesta che l'alloggio stesso rientra nei parametri previsti dal Regolamento Edilizio Comunale. Il rilascio del certificato è necessario per:

  • ottenere il nulla-osta al ricongiungimento familiare
  • richiedere la carta di soggiorno per sé e per i propri familiari
  • stipulare il contratto di soggiorno con il datore di lavoro (per i cittadini stranieri in possesso di permesso di soggiorno per lavoro subordinato)
  • ottenere il nulla-osta al lavoro subordinato per lo straniero residente all’estero

Possono richiedere il rilascio del certificato i cittadini che ne necessitano presentando la documentazione e gli allegati richiesti.

MODALITA' DI RICHIESTA
Per richiedere il rilascio del certificato occorre recarsi presso il Comune nel quale è situato l'alloggio stesso.
Per il comune di Reggio Emilia occorre rivolgersi, negli uffici di ACER Reggio Emilia, allo Sportello M della Manutenzione ( previo appuntamento ) per la compilazione assistita della domanda.

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE
Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:

  • Marca da bollo da € 16,00;
  • Fotocopia del permesso di soggiorno o carta di soggiorno del richiedente (solo per i cittadini stranieri);
  • Fotocopia del documento d’identità del richiedente (carta d’identità, passaporto, patente, carta di soggiorno);
  • Originale ricevuta di pagamento del bollettino di €24,40 (il bollettino deve essere ritirato presso l’ufficio urp di acer);
  • Fotocopia della documentazione attestante la conformità e regolarità dell’impianto di riscaldamento (libretto caldaia, manutenzioni ecc…) dell’immobile e iscrizione al catasto regionale criter
  • Fotocopia della documentazione attestante la conformità dell’impianto elettrico dell’immobile (dichiarazione di conformità, dichiarazione di rispondenza…)
  • Numero di interno dell’appartamento in cui si richiede il certificato di idoneità;
  • Delega firmata dal richiedente in caso venga una terza persona (vedi punto 12)
  • Contratto di affitto con estremi catastali
  • Fotocopia dell’originale o <strong>copia conforme all’originale della planimetria catastale non ridotta dell’alloggio che il proprietario, o il delegato, possono ritirare presso (vedi riquadro sottostante)
  • Se il Comune di Reggio Emilia ha rilasciato per la stessa abitazione un certificato di idoneità serve la FOTOCOPIA DEL CERTIFICATO DI IDONEITA’ DELL’ALLOGGIO.

  Il vecchio certificato sarà ritenuto valido solo se:

  • Intestato al richiedente o ad un parente di 1°grado (genitore, figlio o fratello);
  • Rilasciato dopo il 01/09/2003, Nel caso in cui il certificato sia stato rilasciato prima di settembre 2003 sarà necessario presentare nuovamente la planimetria dell’alloggio.
  • Se il richiedente manda una terza persona, serve la DELEGA firmata dal RICHIEDENTE e COPIA DEL DOCUMENTO D’IDENTITÀ del richiedente e del delegato (il modulo è disponibile presso quest’ufficio);
  • SE IL RICHIEDENTE NON È RESIDENTE NELL’ALLOGGIO, occorre:
  • Se è ospite: DICHIARAZIONE DI OSPITALITÀ (dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, il modulo è disponibile presso quest’ufficio) compilata e firmata dal titolare dell’alloggio, una copia del suo documento d’identità e la copia del contratto d’affitto o atto di compravendita dell’alloggio;
  • Se è proprietario: copia dell’atto di compravendita o visura catastale;
  • Se è conduttore: copia del contratto d’affitto;
  • Se è comodatario: copia del contratto di comodato;
  • SE IL RICHIEDENTE HA UN POSTO LETTO in una STRUTTURA, occorre una DICHIARAZIONE su carta intestata della STRUTTURA che fornisce il posto letto firmata dal responsabile con autocertificazione di essere Ente pubblico o Associazione di volontariato riconosciuta o Affittacamere autorizzato o assimilabile.

MODALITA' DI EROGAZIONE
Il certificato di idoneità deve essere ritirato presso lo sportello M della Manutenzione al front office di Acer, dal giorno riportato sulla ricevuta rilasciata.

TEMPI DI RISPOSTA
Il certificato viene rilasciato entro massimo 30 giorni dalla presentazione della richiesta.

UFFICIO COMPETENTE
Sportello M Ufficio Manutenzione

EVENTUALI COSTI
- marca da bollo da € 16,00

- bollettino postale da € 24,40, fornito da Acer, per le perizie tecniche

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
Decreto Legislativo 7/98 n. 286
L. 189/2002 e regolamento attuativo n. 334 del 2004
Legge Regionale 24/2001
Regolamento Comunale n. 10511/124 del 30/05/05

INFORMAZIONI UTILI
Sulla domanda e sulla documentazione presentata verranno effettuati i dovuti riscontri d’ufficio ed eseguiti sopralluoghi di controllo a campione. Nel caso in cui venga deciso di eseguire il controllo il richiedente verrà contattato telefonicamente da Acer per la comunicazione relativa al giorno e all’ora del sopralluogo.

Una volta che sono scaduti i 6 mesi di validità del certificato è possibile fare richiesta di un nuovo certificato presentando nuovamente la domanda ad Acer. Se non sono state compiute ristrutturazioni o modifiche all’alloggio dal rilascio del precedente certificato e se questo era stato rilasciato in data successiva a settembre 2003, non occorre ripresentare la planimetria catastale: in questo caso, però, al momento della presentazione della domanda occorre conoscere il numero di identificazione e l'anno del rilascio del precedente certificato.

La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà relativa ai dati dell’alloggio contiene:

  • la via, il numero civico e il numero dell’interno dell’appartamento per cui si richiede il certificato
  • che l'unità immobiliare é ad uso abitativo per cui l’alloggio non deve essere garage, sottotetto, solaio, cantina, ufficio, negozio o magazzino
  • la dichiarazione che la casa ha il bagno, la luce, l’acqua corrente ed è allacciato alle fogne
  • la dichiarazione che non esistono dei provvedimenti dell’ASL dai quali risulti che la casa è malsana, umida e quindi “non abitabile”